Personaggi

"PIERINO E' PROPRIO UN PIERINO" ...

Questa è una delle "frasi celebri" che Maria Santacroce Serva riservava al "Suo Pierino", al secolo Pietro Serva, quando lui con fanciullesca e amorevole disattenzione, si dimenticava degli appuntamenti che le dava.
Pierino, maestro di sci del Terminillo, dal cuore buono e dal viso sempre sorridente, quando stava sugli sci, non si dimenticava di andare forte ed erano in pochi che riuscivano a stargli dietro.
Quì lo vediamo impegnato sul Kilometro Lanciato alla velocità di 188,285 nel luglio del 1978.
Tutto naturalmente, rigorosamente certificato...

Saletta dei ricordi

La "Saletta dei ricordi" Marcella Mariani, è una mostra permanente, ideata e curata da Antonio Tavani inaugurata il 22/11/2014 dall'Ambasciatore del belgio in Italia Vincent Mertens de Wilmars, nella sede di Cantalice. Il nuovo allestimento in atto, in occasione del trasferimento al Terminillo, è realizzato dalla Proloco in collaborazione con gli Enti partner. Il progetto vede la collaborazione di diverse associazioni sostenitrici. Si tratta di un'esposizione di memorie, reperti, manifesti, pezzi originali, a celebrazione e ricordo della giovane attrice romana e Miss Italia 1953 Marcella Mariani e delle altre vittime della sciagura aerea del 13 febbraio 1955, quando il quadrimotore DC-6  della compagnia belga Sabena si schiantò sul Monte Terminillo in località Costa dei Cavalli nel Comune di Cantalice.

LA STORIA DI CASA NOSTRA
Con Giovanni Torda il Terminillo ospitò le gare di sci più importanti d’Europa
Giovanni Torda da segretario provinciale del GUF (gruppo universitario fascista) diede vita a Rieti a molteplici e notevoli iniziative culturali e sportive. Oltre a convegni su intellettuali e filosofi della politica (a volte anche non proprio vicini al fascismo) organizzò 10 edizioni della rinomata Coppa del Direttorio che, insieme al Trofeo bianco del Re, costituiva una delle più importanti competizioni sciistiche d'Europa.

Tra coloro che l'hanno reso grande: Ing. Silvio DoglioIng. Silvio Doglio
Insigne urbanista in Cagliari, autore del libro "Dal sòttano alla casa", l'ing. Silvio Doglio è certamente da annoverarsi tra coloro che hanno veramente valorizzato la località del Terminillo. Egli infatti costruì la villetta che più di tutte incarna lo spirito e lo stereotipo dell'edificio montano di buon gusto, di efficente disposizione degli ambienti, di basso impatto ambientale e alta qualità della vita.

 

Il Duce al Terminillo
tratto da
Soldi, Sesso e Segreti al tempo del Duce…
di Giovanni Preziosi

Il nuovo ciclo della Grande Storia si apre con un originale, esclusivo ritratto del Ventennio. Un’inedita storia del regime, declinata in tre parole chiave: Soldi, Sesso, Segreti.
"Con le sorelle Petacci
Nel dicembre del 1932 cominciarono le frequenti gite del Duce al Terminillo [...]