Corso di SkiMan

Presentate le controdeduzioni PDF Stampa E-mail
Il Giornale di Rieti
Martedì 29 Settembre 2015 16:23

Progetto Terminillo, Provincia: presentate le controdeduzioni
Chiesto all’Autorità competente lo svolgimento di un contraddittorio circa i pareri
«A seguito della presentazione del progetto presso l’Autorità competente alla valutazione ambientale (Regione Lazio), - si legge nella nota - sono pervenute osservazioni, pareri e nulla osta al progetto. La Provincia ha già presentato le proprie controdeduzioni all’Autorità competente e parzialmente integrato gli elaborati progettuali di concerto con i Comuni interessati. La Provincia, in questi giorni, ha altresì richiesto all’Autorità competente lo svolgimento di un contraddittorio circa i pareri suscettibili di incidere negativamente sulla valutazione ambientale del progetto».

Così precisa, in una nota, la Provincia di Rieti in riferimento alle recenti esternazioni pubbliche «tese a interferire con l’attività amministrativa che la Provincia di Rieti, quale soggetto proponente, sta mettendo in atto in seno alla procedura di impatto ambientale sul progetto 'Terminillo Stazione Montana – Turismo Responsabile'».
«In relazione agli esiti del contraddittorio, che si svolgerà nei prossimi giorni, la Provincia, di concerto con i Comuni interessati, potrà decidere di produrre istanza di modifica degli elaborati, ovvero attenersi alle risultanze del contraddittorio senza produrre modifiche. L’Autorità competente, - prosegue la nota - in caso di istanza di modifica al progetto, potrà assegnare alla Provincia un tempo, non superiore a quarantacinque giorni, per produrre gli elaborati progettuali modificati. Ricevuta la documentazione, l’Autorità competente si pronuncia entro novanta giorni, salvo che ritenga le modifiche sostanziali. In tal caso ne dispone la pubblicazione e il giudizio di compatibilità ambientale dovrà intervenire entro novanta giorni dal termine di presentazione delle osservazioni. Quanto sopra è quanto previsto dalla legislazione in materia, ogni altra ricostruzione artificiosa del procedimento amministrativo in corso è priva di ogni fondamento».