Corso di SkiMan

Rischio valanghe.... ma la neve non c'è PDF Stampa E-mail
Il Messaggero
Giovedì 02 Febbraio 2017 19:34

Rischio valanghe al Terminillo. Ma la neve non c'è più
Rischio valanghe al Terminillo, ma già da ieri, con le temperature che si sono rialzate, la neve è quasi del tutto sparita. E allora perché questo allarme? Semplice, non essendo più attivo il servizio Meteomont, dopo la sparizione della Forestale, il Terminillo è stato inserito nel comprensorio dei Monti della Laga e del Gran Sasso e se al Gran Sasso si applica il «rischio 4», tale rischio si trasferisce anche al Terminillo. Sul tema è intervenuto il consigliere comunale con delega al Terminillo, Simone Munalli: «Per quanto riguarda l'ordinanza emessa dal Comune di Rieti, con la quale si vietano le attività fuori pista, si tratta di una misura precauzionale che si basa su una valutazione di rischio valanghe di grado 3 (marcato), riferita, oltre che al massiccio del Terminillo dove al momento tale rischio è pressoché inesistente per assenza di neve, a un territorio molto ampio che comprende i Monti della Laga e il massiccio del Gran Sasso».
«Ritengo doveroso - ha però aggunto Munalli - alla luce dell'ordinanza emessa ieri sul rischio valanghe nel massiccio del Terminillo, richiamare l'attenzione sulla sospensione, che auspichiamo sia solo momentanea, di un importante servizio presso la nostra stazione sciistica. A quanto ho appreso, e per motivi che non conosciamo, a Terminillo non è più attivo il presidio del Servizio nazionale previsione neve e valanghe (Meteomont) che fino allo scorso 31 dicembre era affidato al personale del Corpo Forestale dello Stato».