Corso di SkiMan

Così ricongiungo Giro d'Italia e Terminillo PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Il Tempo
Domenica 25 Ottobre 2009 07:32

Milano Il sindaco partecipa alla presentazione dell'evento
Emili: «Così ricongiungo Giro d'Italia e Terminillo»
Il grande ciclismo torna a far tappa sul Terminillo.
Rieti si tinge di rosa con l'edizione numero 93 del Giro d'Italia che porterà nel capoluogo sabino i 189 km dell'ottava tappa della corsa rosa Chianciano Terme-Terminillo, primo arrivo in salita e tappa in cui, come assicura il sindaco Giuseppe Emili (nella foto), «non si deciderà certo il vincitore ma vedremo chi sicuramente non potrà vincere il Giro». Ieri il primo cittadino insieme all'assessore allo Sport, Giuliano Sanesi, è intervento negli studi Rai di Milano per la presentazione ufficiale del Giro d'Italia che scatterà da Amsterdam l'8 maggio e terminerà il 30 maggio all'Arena di Verona dopo 21 tappe e 3.416,5 km complessivi. Cinque gli arrivi in salita, tra cui Mortirolo, Zoncolan e Terminillo. Il sindaco Emili, da sempre grande appassionato di ciclismo, non è mancato all'appuntamento e davanti ai giornalisti e a campionissimi del passato, come il mitico Francesco Moser, si è intrattenuto sfoderando aneddoti e ricordi del ciclismo ricevendo addirittura dei complimenti per la sua ferrea memoria sportiva. «Per la nostra città – ha dichiarato entusiasta il primo cittadino – è un'occasione di promozione straordinaria anche perché sarà una tappa molto avvincente e selettiva con la diretta Rai che porterà Rieti nelle case degli italiani. Tutto questo si inserisce in una strategia promozionale per la città e l'intero territorio comunale offrendo così una reale opportunità di rilancio, tra l'altro anche a costo zero per le casse comunali in quanto la tappa reatina – sottolinea Emili – è un omaggio che il fa il Giro alla nostra città». Per l'occasione Rieti e il monte Terminillo si presnteranno con il loro abito migliore. «Ovviamente – prosegue il sindaco – andranno avanti i lavori nel piazzale Roma a Terminillo e tutto sarà al meglio per accogliere la carovana rosa. L'occasione è storica per Rieti dato che sarà nell'obiettivo dei media internazionali e sarà inoltre un importantissimo veicolo per la promozione della stagione turistica terminillese». Ben 1.172 i metri di dislivello che affronteranno i corridori nell'ascesa e che Garzelli, vincitore sul Terminillo nel 2003, ha ricordato ieri mentre in tv scorrevano, suggestive, le immagini del monte sabino. Rieti è già in maglia rosa.
Emanuele Faraone