Corso di SkiMan

FdI riparte dal Terminillo PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 26 Maggio 2017 19:35

Piscina, provinciale Vallonina e palazzo del turismo: FdI riparte dal Terminillo
La campagna elettorale è evidentemente sottotono ma alcuni temi sono caldi. E uno di questi è il Terminillo. Se ne è parlato a lungo, ma non si sono mai raggiunte conclusioni o quantomeno prospettive possibili per un suo rilancio. E della montagna reatina si è parlato anche ieri, nel comitato elettorale di "Agire", con il partito Fratelli d'Italia, rappresentato dal consigliere provinciale, Marco Cossu, il candidato a consigliere, Daniele Sinibaldi, e il sindaco di Leonessa, Paolo Trancassini. "E' un tema che ci sta a cuore come politici ma soprattutto come persone che amano il territorio -ha detto Cossu, che ha presentato un'interrogazione alla Provincia in merito - cominciando dalla piscina, struttura iniziata dieci anni fa il cui costo è stato di circa 5 milioni di euro, sempre rimasta chiusa. Ho presentato tre atti sul Terminillo concentrandoci su ciò che sarà del suo futuro. Uno, appunto, riguardante la piscina, un secondo che si riferisce alla strada provinciale 10, che collega Terminillo a Leonessa, chiusa da anni per ipotetici pericoli, e infine il terzo e ultimo atto sul palazzo del turismo, altra struttura pubblica chiusa, circostanza che danneggia il Terminillo e in merito alla quale chiederemo alla Regione di riaprirla, magari utilizzando il personale di LazioCrea". "Approfittiamo della campagna elettorale per cercare un dibattitto - ha detto Sinibaldi - ma non troviamo risposte a difesa del Terminillo.

Vorremmo stimolare un confronto tra forze politiche". Secondo Sinibaldi mancherebbe operatività e un esempio è dato dalla polemica sulle ex aree industriali, sollevata alcuni giorni fa, al termine della quale però non si è di fatto entrati nel merito. "Dobbiamo lavorare per qualcosa e non contro qualcuno - ha detto il sindaco di Leonessa e coordinatore provinciale di FdI, Trancassini - il 2 giugno organizzerò un incontro al Terminillo a cui sono invitati tutti, soprattutto chi, in questi anni, non l'ha pensata come me. I temi portati dal consigliere Cossu sono fondamentali e sul Terminillo la politica deve investire. C'è disinteresse generale e un esempio è rappresentato dalla viabilità. La strada provinciale, snodo fondamentale turistico, non è pericolosa e gli esposti fatti sono strumentali. In merito c’è silenzio assoluto da parte del Comune di Rieti e il concetto è che sull'appartenenza politica deve prevalere l'appartenenza al territorio, soprattutto quando si è il sindaco di una città. La strada l'apriremo, ce lo hanno assicurato il presidente Zingaretti e l'assessore Refrigeri, ma ad oggi la Provincia non ha provveduto neanche alla ripulitura della poca neve rimasta. Una stazione sciistica importante e rinnovata c'è ed è quella di Leonessa, esiste un Consorzio già forte con i comuni di Leonessa, Micigliano e Cantalice e che, con l'ingresso di Rieti, capoluogo di provincia, che probabilmente ne assumerà la presidenza, diventerà ancor più forte interfacciandosi con tutti coloro che avranno la volontà di investire, lavorare e progettare per creare prospettive".

tratto da: http://corrieredirieti.corr.it/news/rieti/267082/piscina-provinciale-vallonina-e-palazzo-del-turismo-fdi-riparte-dal-terminillo.html

Ultimo aggiornamento Venerdì 26 Maggio 2017 19:39