Terminillo rosa col Giro d’Italia
Domenica 16 maggio 2010: la vetta del Terminillo torna a coprirsi di rosa. Ieri a Milano è stata presentata l’edizione numero 93 del Giro d’Italia ed è stato ufficializzato l’arrivo in vetta alla montagna di Rieti. Sarà l’ottava tappa quella dedicata alla provincia di Rieti e sarà una frazione di grandissima importanza nell’ottica del prossimo giro d’Italia. Quello sul Terminillo, infatti, sarà il primo arrivo in salita e arriverà esattamente a metà della competizione. La tappa partirà da Chianciano Terme e i corridori arriveranno sotto lo striscione di Pian de’ Valli dopo 189 chilometri. La carovana rosa transiterà in città prima di imboccare la salita che, come hanno ricordato molti esperti ieri, «ha sempre dato segnali importanti e spesso ha fatto vittime eccellenti». Dopo la premiazione del vincitore la carovana rosa si sposterà a Frosinone da dove partirà la nona tappa. Durante la presentazione del Giro, che è stata trasmessa in diretta ieri su Rai 3, al momento dell’annuncio dell’arrivo sul Terminillo è stato chiamato sul palco Stefano Garzelli. Fu lui il vincitore dell’ultima tappa che fece arrivo al Terminillo nel 2003: in quell’edizione del Giro il varesino arrivò per primo al traguardo di Pian de’ Valli al termine di una tappa partita da Avezzano. Garzelli quel giorno strappò la maglia rosa ad Alessandro Petacchi e la tenne per altre due tappe prima di cederla al vincitore del Giro 2003, Gilberto Simoni. Tornando ai commenti degli esperti, in molti ieri hanno sostenuto che quella del Terminillo sarà comunque una tappa che porterà ad una prima definizione della classifica generale.
Un onore per Rieti che si gode un gradito ritorno, quello che porta per la quarta volta negli ultimi vent’anni il Giro in cima al Terminillo. Prima del 2003 ci fu la storica edizione del ’97 con la vittoria di Pavel Tonkov davanti a Marco Pantani.
di EMANUELE LAURENZI