Corso di SkiMan

Il dolce Terminillo di Mario D'amore PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il dolce Terminillo
di Mario D'amore

Adorati silenzi!
Rotti sol dal ronzio di qualche bombo o d'alcun ape che,
suggendo passan,
da fiore in fiore di ginestra gialla.
Disteso al suol,
le man dietro la nuca,
beandomi del sol e dell'aria fresca,
osservo assorto il ciel ch'è senza un nembo.
A tratti, vago, lontano s'ode un tintinnio di campana che una mucca ha,
al collo appesa e nel meriggio,
all'ombra di un gran faggio,
rumina e sogna le tenui verde erbe degli alpestri declivi...
oh dolce Terminillo...
oh luoghi divi! ...
ove il solo sostar
tempra lo spirito
e rinnova l'amore per la via!!