Corso di SkiMan

Centro congressi al posto della piscina PDF Stampa E-mail
Il Corriere di Rieti
Lunedì 25 Febbraio 2019 16:31

A Terminillo un centro congressi al posto della piscina
Se ne sono dette tante, sono stati avanzati progetti e fatte proposte tra cui la possibilità di dividere la struttura in modo tale da avere un impianto sportivo per il nuoto ma allo stesso tempo luogo dove ospitare laboratori specifici per gli istituti superiori quali l’Agrario, liceo scientifico Jucci o l’Alberghiero Costaggini. Si è parlato più volte di lavori praticamente ultimati e imminenti inaugurazioni. Ma le parole sono rimaste tali e oggi c’è solo una cattedrale nel deserto, anzi nella neve. Dopo 12 anni una struttura di duemila metri quadrati è abbandonata a se stessa, incompiuta. Una storia senza fine che ad agosto dello scorso anno sembrava dover subire una svolta quando il dirigente del terzo settore della Provincia, Sandro Orlando annunciò il completamento di una parte dei lavori che avrebbero consentito “la fruibilità della piscina e la realizzazione della strada che porta alla struttura”. Dal Miur, per il progetto dei laboratori, nulla più e non è un problema da poco visto che i due terzi dell’opera sarebbero stati proprio a carico del Miur. A dire il vero il presidente dela Provincia Mariano Calisse ha chiesto lumi sul futuro della piscina “costata oltre 4 milioni di euro di soldi pubblici”. E proprio in quell’occasione fu strizzato l’occhio ai privati per la gestione. Ieri è arrivata anche la proposta di Federcom-Confartigianato Imprese Rieti, che riguarderebbe la trasformazione in “Arena polifunzionale per eventi, spettacoli e convegni, risolvendo il problema della “decennale incompiuta” e dotando la località turistica, Rieti compresa, di uno spazio multiuso a destinazione culturale-convegnistica attualmente non esistente”.