Stampa
Rassegna Stampa
Il Messaggero
Visite: 234

Rieti, Terminillo Marathon al via tra sport e solidarietà con la novità della Randonnée Rieti
«Sì, quest’anno abbiamo inserito la Randonnée perché volevamo rendere omaggio ai territori colpiti dal sisma del 2016. Ma a partire dall’anno prossimo sarà soprattutto lei la grande protagonista della Terminillo Marathon, perché arrivando alla quinta edizione abbiamo confermato il successo della Medio e Gran Fondo, e vogliamo iniziare a concentrarci di più su un progetto di marketing maggiormente focalizzato sul ciclismo».

Paolo Ferri mette a fuoco con poche parole la “sua” - e di Massimo Martellucci, l’amico-socio nell’avventura della società H4F – Terminillo Marathon, nata cinque anni fa come nascono tante scommesse che poi diventano realtà, un impegno che domenica 2 giugno ospiterà al Terminillo almeno 800 amatori delle due ruote, fra Medio (108 km), Gran Fondo (128,700 km) e la lunghissima Randonnéee, una giornata interamente dedicata al ciclismo che, come ospite d’onore della Granfondo ha invitato anche Max Lelli, che fu sul podio finale del Giro d’Italia del 1991.

SOLIDARIETA'
«Abbiamo confermato i numeri della passata edizione nonostante quest’anno il maltempo non ci abbia dato tregua fino all’ultimo, spingendo molti a non iscriversi per paura di incappare nella pioggia – racconta Ferri – Ma alla fine è andata bene e a partire dal prossimo anno la Marathon avrà un’impronta più cicloturistica. D’altronde siamo cresciuti, lo dimostrano gli sponsor sempre più importanti che scelgono di aiutarci» e questo è il segnale che la Marathon ha il via libera per crescere ancora di più. Decidendo però di restare con i piedi per terra, perché la Marathon donerà alla Onlus Sport Senza Frontiera guidata da Alessandro Tappa (e organizzatrice al Terminillo del Joy Summer Camp) l’intero ricavato delle iscrizioni alla Marathon intercettate dalla Onlus.  

I PERCORSI
Nuovamente con partenza e arrivo a via dei Villini a Pian de Valli, protagoniste domenica saranno la Medio e Gran Fondo. La Mediofondo, con un dislivello di 2.226 metri, si muoverà da Terminillo fino a Leonessa, passando per Posta, Cittareale e Vindoli, tornando al Terminillo. La Granfondo (2.662 metri di dislivello) si snoderà invece da Terminillo a Leonessa e fino a Maltignano e Cascia, tornando a Pian De Valli. A trionfare nella mediofondo, lo scorso anno, fu il terminillese Angelo Martorelli.
Ad attraversare nuovamente le zone colpite dal sisma, dal 6 all’8 settembre ci penserà anche il quarto appuntamento ideato dalla H4F, l’Ultra Marathon, lungo il percorso che toccherà le due vette più alte del centro Italia, il mare Adriatico e le zone terremotate. Testimonial della Ultra Marathon sarà Omar Di Felice, ultracycler che ha compiuto, e sta compiendo, diverse imprese in bici in alcune delle zone più fredde del mondo. L’Ultra Marathon partirà dalla cima del Terminillo fino ad arrivare al Gran Sasso, scendendo poi verso il mare, a Roseto degli Abruzzi, fino a San Benedetto del Tronto. Da lì, attraverso la Salaria, si toccheranno le zone di Amatrice, Accumoli, Norcia, Cascia e Leonessa, arrivando a Rieti, da dove i corridori raggiungeranno il traguardo del Terminillo.
di Giacomo Cavoli