Temperature in calo, ecco la neve: Terminillo già imbiancato
Nella notte fiocchi ovunque: da Monte Livata a Campo Staffi, da Ovindoli a Roccaraso. L’inattesa nevicata ha provocato subito ottimismo tra gli operatori economici, che sperano in una stagione con tante presenze sulle piste da sci
Temperature in picchiata, freddo e prima neve sui monti del Lazio. Imbiancato il Terminillo con uno strato di diversi centimetri, di buon auspicio per la stagione turistica invernale. I fiocchi sono arrivati anche in Ciociaria, ma la precipitazione più intensa si è avuta nel Reatino: la neve ha coperto la provinciale 10 e l’Astral (l’azienda che si occupa delle strade regionali) ha invitato tutti alla massima prudenza.

L’inattesa nevicata ha provocato subito ottimismo tra gli operatori economici, che sperano in una stagione con tante presenze sulle piste da sci. La società «Funivia del Terminillo» ha avviato la campagna per gli abbonamenti in vista dell’apertura degli impianti di risalita, fissata per l’8 dicembre.
Sciare nella montagna di Roma, per tutto il periodo invernale, costerà 332 euro, mentre chi ha acquistato il «pass» entro settembre e ottobre ha ottenuto una tariffa agevolata. Neve pure a Monte Livata e nel Frusinate: a Campocatino sono caduti circa dieci centimetri, così come a Campo Staffi (Filettino), con una panoramica subito tra le più suggestive. Stessa situazione in Abruzzo, a Ovindoli e Roccaraso: durante la stagione invernale, nell’Alto Sangro sono previsti cinquanta giorni di promozioni dedicate alle famiglie. Intanto, per il maltempo, è stato anticipato a ieri pomeriggio il collegamento veloce di oggi da Ventotene a Formia delle ore 6.45.
di Antonio Mariozzi