La Coppa Carotti dal 17 al 19 luglio, unico inconveniente la concomitanza con la tappa dell'Europeo in Slovacchia
Si svolgerà il 17, 18 e 19 luglio, lungo i 13 km e 450 metri da Lisciano a Terminillo, l’edizione 2020 della Coppa Carotti. Sono queste le tre giornate riservate all’interno del calendario nazionale alla 57esima cronoscalata Rieti-Terminillo, che dall’edizione 2019 (dominata dal “sardo volante” Omar Magliona) è tornata ad essere valida anche come tappa del campionato italiano di Velocità in Montagna, in attesa di potersi nuovamente confermare anche come competizione valevole a livello europeo.

Unico inconveniente, stavolta, la coincidenza della 55esima Coppa Carotti con la tappa del campionato europeo della montagna, il Fia European Hill Climb Championship, prevista proprio per il 19 luglio in Slovacchia, dove solitamente sono di casa – spesso sul podio, come anche nell’edizione 2019 – il trentino Christian Merli e il toscano Simone Faggioli, da anni ormai fra i maggiori protagonisti della Coppa Carotti.  
LA NOTA DELL'ACI
Nella sede dell’Automobile Club d’Italia, si sono svolte le riunioni per la definizione dei calendari 2020 della Velocità in Salita delle gare italiane di tutte le serie, dal Campionato Italiano Velocità Montagna, al TIVM Nord e Sud, alle competizioni con validità nazionale.
La data da segnare sul calendario è quella del 19 luglio, giorno della 57esima Rieti Terminillo, organizzata dall’Automobile Club di Rieti, che avrà validità Civm e avrà anche la doppia validità di Tivm nord e sud.
Le riunioni si sono svolte alla presenza della Commissione Aci Sport Velocità Salita, presieduta da Serafino La Delfa, con gli organizzatori ed i vari organi federali.
«È il coronamento di una grande attività svolta negli ultimi anni – sottolinea soddisfatto Innocenzo de Sanctis, presidente dell’Automobile Club di Rieti – Abbiamo lavorato molto bene, soprattutto nell’edizione appena trascorsa, nella quale abbiamo ottenuto ottimi risultati. Molto buona è stata la presenza dei piloti, la gara è andata per il meglio e siamo stati complimentati anche dagli organi dell’Aci, che per questo ci hanno riassegnato la validità sia del campionato italiano che del trofeo italiano nord e sud, una grande soddisfazione. Ci hanno ritenuto all’altezza, il grazie va anche a tutti coloro che ci hanno supportato e che continueranno a sostenere questo importante momento dello sport automobilistico italiano».