Stampa
Rassegna Stampa
Il Corriere di Rieti
Visite: 229

Terminillo, con i fuoristrada sulla pista di sci di fondo: stranieri multati
Continua incessantemente l’attività di controllo del territorio in questa provincia, intensificata dal Questore di Rieti Maria Luisa Di Lorenzo per l’approssimarsi delle festività natalizie e finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati ed alla verifica delle misure anti Covid. Nel week end appena trascorso, particolarmente critico per la consistente presenza di turisti che hanno affollato i luoghi di villeggiatura reatini, nonostante le continue raccomandazioni ad evitare ogni forma di assembramento al fine di contenere la diffusione del contagio da coronavirus, la Polizia di Stato è stata impegnata su più fronti.

Da una parte, l’afflusso di turisti al Terminillo ha creato non pochi disagi alla circolazione stradale determinando il totale congestionamento del traffico sulla montagna ove alcuni incauti automobilisti hanno generato momenti di tensione e pericoli per alcuni sciatori che passeggiavano sulle piste da fondo. La pattuglia del Posto di Polizia del Terminillo, infatti, ha sorpreso e prontamente sanzionato alcuni conducenti di nazionalità straniera che, con i loro fuoristrada, per puro divertimento, stavano transitando, in barba a tutti i divieti, nella pista da sci da fondo dei Tre Faggi. La sezione della Polizia Stradale di Rieti, invece, è stata impegnata in specifici controlli ad autofficine e autodemolitori, nonché in alcuni servizi ad alto impatto, tra i quali, quello denominato “alcohol & drugs”, finalizzato a ridurre il numero di incidenti stradali e delle vittime ad esso legate, scaturiti dall’assunzione di bevande alcoliche o droghe, disposto dal Servizio di Polizia Stradale del Ministero dell’Interno su input del gruppo operativo “RoadPol”, nel quale partecipano le Polizie Stradali di tutti i Paesi dell’Unione europea.
Durante tali controlli, sono state impiegate in tutta la settimana appena trascorsa, oltre 60 pattuglie che hanno proceduto al controllo di 380 veicoli ed oltre 400 persone, 100 delle quali sono state sanzionate, a vario titolo, per aver commesso delle pericolose infrazioni in particolare attinenti a quelle norme di comportamento che possono arrecare pericoli per gli altri utenti della strada.