Ciaspole, è mania anche al Terminillo
Ciaspole: è mania. E ora l’ok allo sport del momento consente anche di ottenere la deroga ai limiti di spostamento imposti dall’ultimo Dpcm. Il lasciapassare della racchetta da neve, che anche al Terminillo, in virtù del suo carattere non troppo tecnico, ha visto aumentare a dismisura la sua richiesta tanto da risultare anche difficile negli scorsi fine settimana reperirne un paio a noleggio presso i nolo in quota, è stato confermato anche dal Governo e a rallegrarsi del chiarimento è stato l’Uncem, l'Unione nazionale dei comuni, comunità ed enti montani.

Il presidente nazionale Marco Bussone ha dichiarao: «Si va nella direzione che avevamo richiesto e auspicato. Sono decisioni ragionevoli e consentono spostamenti, sempre con il massimo buon senso e contenimento assoluto del rischio contagio rispetto ai comportamenti individuali. Si possono fare ciaspolate e gite di sci alpinismo, come passeggiate, naturalmente con regole connesse al distanziamento e alla prevenzione».
La conclusione arriva dall’interpretazione di una faq pubblicata sul sito del Governo che cita: «è consentito per le zone arancioni e gialla recarsi presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, del proprio comune o, in assenza di tali strutture, in comuni limitrofi, per svolgere esclusivamente all'aperto l’attività sportiva di base, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento».

Sabato 23 Gennaio 2021 di Sara Pandolfi