La Regione Lazio rilancia il comprensorio del Terminillo
Deliberato un piano che comprenderà il collegamento funzionale Cantalice – Leonessa, il rafforzamento della stazione di Leonessa e il potenziamento della stazione di Cittareale
È stata approvata in giunta la delibera che definisce le linee guida per il piano di interventi relativo alla ristrutturazione e l’ampliamento degli impianti sciistici del Terminillo. Lo stesso è stato determinato dal programma presentato dall’Amministrazione provinciale di Rieti. «La Regione ha deliberato un piano - dichiarano i consiglieri regionali Anna Maria Massimi e Mario Perilli - che comprenderà il collegamento funzionale Cantalice – Leonessa, il rafforzamento della stazione di Leonessa e la valorizzazione dell’attuale sistema sul versante reatino, con il potenziamento della stazione di Cittareale». Come approvato già in un emendamento presentato in finanziaria dai deputati regionali reatini, la Regione Lazio ha deliberato 20 milioni di euro in tre anni.
«Con la delibera regionale – proseguono la Massimi e Perilli – si concretizzano gli interventi che la giunta Melilli aveva presentato per il rilancio della stazione turistica terminillese e per il complessivo ampliamento degli impianti di Terminillo. Un impegno che in sede di finanziaria, avevamo fortemente voluto e sostenuto al fine di dare una svolta definitiva al rilancio del Monte Terminillo. L’intervento finanziario consistente vuole dimostrare che c’è la volontà di chiudere questo capitolo e rilanciare definitivamente il turismo invernale; rispettando l’ambiente attraverso la tutela della parte boschiva della Vallonina e la priorità di operare nell’elevata efficienza energetica con l’utilizzo di energie rinnovabili».