Corso di SkiMan

Niente ruspe Rimane solo il degrado PDF Stampa E-mail
Il Messaggero
Martedì 27 Luglio 2010 14:47

Nulla è cambiato a Pian de’ Rosce
Terminillo, niente ruspe Rimane solo il degrado
Questa pulizia proprio non “s’ha dda fare”. Delusi e arrabbiati, domenica molti reatini hanno constatato che a Pian de’ Rosce nulla è cambiato. Nonostante le ripetute denunce e le promesse dei dirigenti comunali, le “latrine” e il posticcio fontanile realizzato con una vecchia vasca da bagno, sono ancora lì. E domenica, da quelle parti, passava anche un ex consigliere di III circoscrizione che ha tuonato: «Più di 10 anni fa denunciammo questa situazione, tutto è ancora fermo».

Al centro del “blocco”, allora come oggi, la questione della divisione di responsabilità tra il Comune di Rieti e i Beni civici di Vazia: a chi competa la manutenzione di quella zona, non è dato saperlo. Nel frattempo il degrado avanza. La situazione domenica appariva addirittura peggiorata rispetto a una settimana fa. E risulta difficile abituarsi alla sporcizia generata tanto dall’inciviltà di alcuni turisti, quanto dalla mancanza di controlli.
Nel viottolo che costeggia il prato di Pian de’ Rosce e che porta ai bagni e al fontanile della discordia, domenica campeggiava un cumulo di rifiuti. Piatti e bicchieri di plastica, avanzi di cibo lasciati ai margini del prato da persone poco educate, sparpagliati poi dal vento e dagli animali selvatici. Il tutto a due passi da famiglie che cercavano una domenica di relax. L’ennesima occasione persa per regalare un’immagine degna alla montagna che potrebbe regalare ricchezza e possibilità di rilancio a tutta la provincia. (em.l.)