Corso di SkiMan

Rugby al Terminillo PDF Stampa E-mail
Notizie dal WEB
Venerdì 01 Ottobre 2010 11:05

Terminillo: quattro giorni, tra natura e rugby ad alto livello
Conclusa l’esperienza assolutamente positiva del ritiro della squadra Seniores al Terminillo- Pian de’ Valli (1620 s.l.m.)
Secondo ritiro per la prima squadra della U.S. Primavera. Dopo l’esperienza del 2009 ad Amatrice, ad accogliere quest’anno la squadra un ambiente notevole sia dal punto di vista paesaggistico che sportivo.

La quattro giorni di preparazione alla stagione 2010-2011 e’ stata ospitata dalle strutture del Terminillo, la più famosa "montagna di Roma". La fatica degli allenamenti in quota (l’altezza massima è di circa 2215 metri) è stata mitigata da un ambiente ideale per escursioni e attività come trekking e corsa, con una flora e una fauna particolarmente variegate. Senza considerare che la località turistica offre anche per l’inverno impianti di risalita, piste per lo sci alpino, sci nordico. A coronare l’offerta di un luogo accogliente e di notevole bellezza la la “Rieti - Terminillo”, una strada perfetta, dotata di un ottimo manto stradale con diversi tornanti e curve che la rendono meta privilegiata di molti motociclisti. In sostanza,una location piacevole a due passi da Roma che merita di essere visitata.
Ma torniamo al rugby…Come ogni ritiro che si rispetti, nei quattro giorni di preparazione erano previsti orari rigidi da seguire, doppie sedute di allenamento giornaliere, riunioni tecniche con analisi video. Non sono mancati però, nella migliore tradizione del rugby, anche momenti di svago, compresi i classici scherzi dell’ultima notte.
La temperatura tipicamente montana ( 2 min -12 max ) ha colto di sorpresa alcuni giocatori, che si sono presentati al ritiro sprovvisti di abbigliamento adeguato per queste altitudini, anche se il tempo, a  dire il vero è stato abbastanza clemente. A disturbare i ragazzi giusto qualche rovescio nel pomeriggio di venerdì durante l’allenamento nel “Campo d’altura”  agli ordini degli allenatori Giampietro Granatelli e Giuliano D’ambrosio, e sotto la supervisione del preparatore atletico Marcello Cipriani. Lo staff della Primavera ha sfruttato al meglio questi quattro giorni facendo svolgere ai ragazzi sedute di allenamento tecnico e fisico atto a preparare una stagione di alto livello. Presente anche la società, le visite dei Consiglieri Gianfranco Callori, Maurizio Belloni, Emanuele Lusi e del presidente Lorenzo Zileri.
E non poteva mancare l’indigeno Marco Boccacci, nativo del reatino  il quale, oltre a essersi messo a disposizione dei ragazzi, ha consigliato un ottimo ristorante ( “da Valerio” a Santa Rufina) dove la squadra ha concluso il ritiro con il pranzo della domenica.
Quattro giorni intensi di lavoro, di rugby, di alto livello. Quattro giorni di Primavera. Un’ esperienza assolutamente da ripetere.
Scritto da Angelo Bartone