Terminillo, Mezzetti: «Il sottopassaggio non è opera nostra»
«Un opera iniziata dal Comune di Rieti ed ancora non conclusa»
In merito ad un articolo pubblicato in data odierna su di un quotidiano locale dal titolo "Quel sottopassaggio inopportuno" l'assessore al Turismo della Provincia di Rieti Alessandro Mezzetti, ribadisce la «totale estraneità del nostro ente a quel sottopassaggio».
L'amministrazione provinciale invece imputa «l'inopportunità del comune di Rieti a costruire quel sottopassaggio e non averlo terminato nei tempi previsti. Non bisogna essere scienziati e dotati di particolare intelletto – aggiunge Mezzetti - ad immaginare che in alcuni periodi dell'anno sul Terminillo non si dovrebbero fare determinati lavori. E puntualmente si ripresenta l'inopportunità dei tempi che crea disagi ai turisti e villeggianti i quali alla prima nevicata utile hanno trovato la stazione un cantiere aperto, così come successe in estate, quando la Provincia promuoveva il Terminillo nel centro Italia come "itinerari della bella stagione" ed il comune transennava il piazzale d'ingresso per fare i lavori».
«Continuiamo a non dare un buon servizio ai villeggianti, agli operatori ed ai turisti tutti – conclude l’assessore provinciale - che poi ovviamente traggono conseguenze e scelgono altri siti. A volte basta il buon senso e si risolverebbero i problemi perché non può prevalere la logica che per fare un sottopassaggio utile, si blocca per mesi la strada principale, che ritengo fondamentale».