Convocati dalla Regione i rappresentanti della Provincia e di tutti i Comuni interessati al rilancio della località montana. Pronti venti milioni per il Terminillo
Turismo Si punta su nuove piste da sci e su una normativa più snella ed efficace
Qualcosa si muove per il Terminillo.

Dopo anni di attese vane e di promesse mai mantenute, che qualcosa stesse cambiando lo si era capito con la visita dell'assessore regionale ai trasporti Francesco Lollobrigida a Leonessa qualche settimana fa. Lunedì scorso il direttore del settore trasporti della Regione Lazio, il dottor Bernardo Fabrizio, ha convocato i sindaci dei Comuni del comprensorio del Terminillo e l'amministrazione provinciale di Rieti. Tutte le istituzioni locali hanno risposto alla chiamata. Per la Provincia c'era l'architetto Miluzzo, per i Comuni di Leonessa, Cantalice, Cittareale e Micigliano i Sindaci Paolo Trancassini, Pierluigi Feliciangeli, Paolo Patacchiola e Francesco Nasponi e, infine, per il Comune di Rieti l'assessore Antonio Perelli. La riunione, secondo quanto appreso, ha avuto un taglio molto tecnico con il dirigente regionale che ha, in sostanza, chiesto agli interlocutori quali fossero i progetti e le idee in campo. Sul tavolo, ovviamente, i famosi 20 milioni di euro che la Regione Lazio sembra finalmente intenzionata a spendere. Ogni Comune avrebbe quindi espresso le proprie proposte: dallo scavalco alla ristrutturazione dell'esistente, fino alla possibilità di costruire nuove piste. Dato però che questa volta si fa sul serio e la Regione intende investire concretamente pare che gli amministratori siano tornati a Rieti con l'idea di realizzare una sorta di coordinamento, probabilmente organizzato proprio dall'amministrazione provinciale, che permetta ai vari comuni interessati di fare sintesi e tratteggiare una proposta comune e condivisa da sottoporre, infine, all'attenzione della Regione. Con il dirigente regionale gli amministratori reatini dovrebbero poi tornare ad incontrarsi tra un paio di settimane ma, in quel contesto, sarà utile presentarsi con un pacchetto di proposte ben definite. Nella riunione però, oltre al discorso finanziario, alcuni, a cominciare dal sindaco di Leonessa Trancassini, hanno ribadito che «il rilancio del Terminillo passa anche da un'evoluzione normativa». E proprio un nuovo testo normativo in grado anche di creare i presupposti per attrarre investimenti privati sulla montagna reatina sarebbe pronto per approdare in Consiglio regionale nelle prossime settimane.
Marco Fuggetta