Marroni:«Terminillo e Campoloniano, chiederemo spiegazioni»
«Giunta comunale incapace di amministrare e risolvere i problemi dei cittadini»
«Ancora una volta la cronaca locale ci induce a riflettere sui rapporti che intercorrono fra politica, attività amministrativa, cittadini e territorio ed i tempi, non adeguati, di reale confronto, compatibili con la possibilità di incidere su alcune azioni che rendono irreversibili mutamenti i cui effetti negativi incidono sul tessuto sociale in genere di una popolazione». A dirlo il capogruppo dell’Italia dei valori a Palazzo di Città, Gian Piero Marroni.
«Scorrendo i quotidiani, è il caso di soffermarsi, fra gli altri, su due significativi articoli di fine settimana. Il primo riguarda il Terminillo. A Pian de Valli si ripropone l’indagine della Procura della Repubblica riguardante l’intervento edilizio e urbanistico attraverso il quale si è “ricostruita” la Capanna Trebbiani. Nulla quaestio sull’attività della Procura - spiega - ma ci si chiede come si sono potuti trasformare altri alberghi in appartamenti, e come sono stati possibili altri interventi che stanno pregiudicando il futuro della stazione turistica. Eppure le norme e gli strumenti non sono mai cambiati, rispetto a quando sia il Comune, sia L’ente del Turismo il quale non ha mai consentito lo svincolo, non consentivano pesanti mutamenti di destinazione d’uso. Laddove si fa riferimento a sentenze del Tar per giustificare le “autorizzazioni”, ci si chiede come il Comune si sia difeso e come abbia tutelato le proprie insindacabili scelte e il proprio territorio, e perché non si è ricorso ad altri livelli di giudizio».