Corso di SkiMan

Venti milioni di promesse PDF Stampa E-mail
Il Corriere di Rieti
Martedì 01 Settembre 2009 19:03
Terminillo da potenziare.
"Venti milioni di promesse": scatta la campagna di protesta.
Una riproduzione al computer degli interventi Nel progetto finanziato per 20 milioni dalla Regione Lazio
"E ormai da tempo opinione quasi unanime che il rilancio del Terminillo (con le sue notevoli ricadute positive sull'agonizzante economia reatina), debba necessariamente passare attraverso il ritorno della montagna alla sua vocazione turistica originaria, quella di stazione sciistica dotata di impianti di risalita che non abbiano nulla da invidiare a tutte le altre stazioni appenniniche e a molte di quelle alpine".
Ma certo è che, per far sì che ciò si concretizzi, bisognerebbe parlare di "progetti concreti" e non solo di "promesse finora non mantenute". Così, ieri, una pioggia di email sono state inoltrate alla casella del Corriere ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ), a firma di tutti i promotori della nuova campagna a sostegno del futuro del Terminillo. In ogni messaggio sono contenute le mnedesime tre richieste: la prima rivolta alla Regione Lazio, affinché l'ente mantenga "gli impegni presi sul finanziamento di 20 milioni di euro da investire per il piano provinciale reatino per l'ampliamento e la ristrutturazione degli impianti del comprensorio del Terminillo e di Cittareale"; la seconda indirizzata alla Provincia di Rieti, affinché utilizzi "parte del finanziamento regionale per realizzare al Terminillo, e nel minor tempo possibile, il Funifor di collegamento tra le due ski-aree già esistenti, la nuova seggiovia Cardito Nord e accelerare l'iter per l'acquisto di un nuovo mezzo battipista per le piste di fondo"; la terza richiesta, infine, per conoscere l'uso "dei 2 milioni di euro già stanziati dalla Regione Lazio e sufficienti, ad esempio, per l'acquisto e la messa in funzione, già dalla stagione sciistica 2009/2010, della progettata nuova seggiovia di accesso alla skiarea di Pian de Valli, versante est, che permetterebbe di sfruttare nuovamente i parcheggi già esistenti tra Campo Forogna e il Rialto". Inoltre, in ogni email i sostenitori esprimono tutta la loro "disapprovazione per l'assenza, nel progetto presentato dalla Provincia di Rieti, di un impianto che consenta di raggiungere la vetta del Terminilletto, sostituendo la storica seggiovia monoposto e spostandone il tracciato, ad esempio, su quello del vecchio skilift antecedente, armonizzandola quindi perfettamente con la progettata nuova seggiovia sul versante est e la recente seggiovia quadriposto Terminilluccio". Tutte esigenze, dunque, fortemente sentite non solo dai turisti che ancora frequentano il Terminillo e dagli operatori economici della montagna (molti dei quali hanno inoltrato la loro email), ma anche dalla "quasi totalità delle forze politiche, sociali e sindacali del territorio reatino. Dopo decenni di immobilismo da parte delle amministrazioni, alcuni mesi fa - si legge sul sito www.terminillo.org sotto la voce "Venti milioni di promesse") la Provincia di Rieti e la Regione Lazio hanno finalmente accolto queste richieste, annunciando un progetto di rilancio condiviso, che prevede appunto l'ammodernamento e il collegamento degli impianti esistenti, oltre alla realizzazione di alcuni nuovi impianti, coinvolgendo tutte le tre stazioni sciistiche presenti sul territorio provinciale: quella più antica nota come Pian De' Valli, Campo Stella di Leonessa e (al di fuori del massiccio del Terminillo) Selvarotonda di Cittareale. Il progetto nel suo complesso prevede un investimento di circa 70 milioni di euro, 20 dei quali a carico della Regione Lazio, mentre i rimanenti sarebbero da reperire presso privati. Al momento attuale la Regione si è limitata a stanziare effettivamente un importo di 2 milioni di euro per il corrente anno 2009, impegnandosi a stanziare altri 9 milioni per il 2010 e ulteriori 9 milioni per il 2011; non si ha invece notizia di interessamento al progetto da parte di privati, cosa che non deve meravigliare, considerato che i 2 milioni già stanziati non sono ancora stati utilizzati, e che lo stanziamento degli altri 18 è tutt'altro che certo. E' dunque indispensabile - si sottolinea nel forum sul sito internet del Terminillo - che Regione e Provincia facciano un ulteriore sforzo per dare concretezza al progetto presentato"

Antonella Lunetti