Corso di SkiMan

«La decisione è sconcertante» PDF Stampa E-mail
Corriere della Sera
Mercoledì 26 Ottobre 2011 17:57

Francesco Storace (La Destra) «La decisione è sconcertante»
La pista di sci è una norma della mia giunta, poi abrogata da Marrazzo. Così si colpisce solo il Lazio
Francesco Storace, leader de «La Destra, ex presidente della Regione, perché è favorevole al Piano Casa? «Perché rimette in moto l' edilizia laziale che rappresenta il 30% dell' economia della Regione». E la pista di sci al Terminillo?

«Sono orgoglioso di aver presentato io quell' emendamento. E mi meraviglia che Galan, con tutto quello che succede nel governo, si preoccupi di sabotare questi interventi». Perché lo farebbe, secondo lei? «Quello del ministro sembra un fatto privato contro la nostra regione. E quella del governo è una decisione sconcertante. Non hanno deciso nulla, hanno colpito solo il Lazio». Ma cosa c' entra una pista di sci con l' ampliamento di casa? «Non è la prima volta che, all' interno di una legge, si inseriscono norme relative allo sviluppo. La stazione sciistica è la riedizione di una norma approvata dalla mia amministrazione e poi abrogata dalla giunta Marrazzo, con Bonelli assessore all' Ambiente». Secondo il centrosinistra, il Terminillo verrebbe distrutto. «È la posizione, ideologica, dei Verdi, non del Pd che invece subì quell' abrogazione». Abbattere diecimila alberi per fare una pista non sarà un tantino invasivo? «Lo dicono sempre, anche del porto a Tarquinia, altro progetto atteso da tutto il territorio. Basti dire che il sindaco di Tarquinia, del Pd, mi accusa di non averlo realizzato quando ero presidente». Ma è vero che gli imprenditori che realizzerebbero il porto sono vicini a lei? «Del progetto ne ho sentito parlare da un gruppo di ragazzi, giovani e del posto». Il Lazio ha bisogno di tutti questi posti barca? O i porti sono la scusa per fare alberghiero, residenziale, commerciale? «E anche se, attraverso i porti, si facesse occupazione, turismo, sviluppo, quale sarebbe il reato? E poi parliamo di piccole realizzazioni, mica della baia di New York con la statua della libertà. La verità è un' altra...». Cioè? «Che l' opposizione nun ce vole sta... Il prodotto Lazio, durante la giunta Marrazzo, si è arenato: il loro piano casa è stato un fallimento, con poche decine di domande». E la tutela del territorio? «Un porto non è un terremoto... Si può fare sviluppo anche difendendo il suolo». E. Men.