Corso di SkiMan

Quattro alpinisti giù nel canalone. PDF Stampa E-mail
Il Corriere di Rieti
Lunedì 16 Gennaio 2012 21:47

Quattro alpinisti giù nel canalone.
Stavano salendo lungo la parete est di Terminillo. Salvati da Soccorso alpino, Forestale e 118. Una donna e tre uomini scivolati per oltre un centinaio di metri.
Brutta avventura per quattro alpinisti proprio nella giornata nazionale dedicata alla sicurezza e alla prevenzione in montagna, promossa dal Soccorso alpino e dal Club alpino italiano. Erano le 10.30 circa di ieri mattina quando due alpinisti, facenti parti di un gruppo di una ventina di persone, durante la salita della parete est del Terminillo, sono scivolate, probabilmente a causa del ghiaccio, nel “canalone centrale” investendo, durante la caduta, due loro compagni. Una caduta pericolosissima, lungo la parte del canalone, per oltre un centinaio di metri con l’impatto, verso la finea valle, contro alcune rocce sporgenti. Ad assistere alla terribile scena proprio gli uomini del Soccorso alpino e del Cai, che si trovavano presso il rifugio Sebastiani per lealcune inizitive legate alla giornata nazionale della prevenzione in montagna. I soccorsi si sono attivati quindi immediatamentesono partiti quindi immediatamente: sul posto, oltre al Soccorso alpino, anche l’elicottero della Forestale (con a bordo personale sanitario sia del Soccorso alpino che del 118) con cui i quattro feriti sono stati tratti in salvo e poi accompagnati al pronto soccorso del San Camillo de’ Lellis per gli accertamenti (due delle quattro persone coinvolte sono state accompagnate al rifugio Sebastiani in elicottero e di lì trasportate all’ospedale a bordo di un’ambulanza del 118). Nonostante la brutta caduta, i quattro, una ragazzadonna e tre uomini - nessun reatino tra di loro - se la sono cavata tutto sommato abbastanza benesenza gravi consueguenze: la donna, M.A., di 50 anni, ha riportato la frattura della gamba e, un secondo alpinistia (G.A.) aldel braccio, diverse escoriazioni per il terzo, mentre la quarta persona coinvolta non ha avuto alcun problema. (G.G.) e nessun problema il quarto. “Un incidente - commenta il responsabile provinciale del Soccorso alpino, Tolindo Cavalli - che, vista la dinamica, avrebbe potuto avere conseguenze ben peggiori, come altre volte già accaduto altre volte a Terminillo. Ieri, fortunatamente, è andata bene”. L’episodio di ieri ripropone in tutta la sua evidenza il tema della sicurezza in montagna dove, qualche volta, capacità e preparazione tecnica non bastano a scongiurare gli incidenti e dove il caso e l’imponderabile possono giocare un ruolo determinante

Monica Puliti