Corso di SkiMan

TRANCASSINI PROTESTA PDF Stampa E-mail
Rieti in Vetrina
Martedì 11 Dicembre 2012 07:42

LA REGIONE NON EROGA I FONDI PER IL TERMINILLO, TRANCASSINI PROTESTA, PD IRONICO SI COMPLIMENTA
Facciamo i complimenti al Sindaco di Leonessa, per la capacità ad incarnare in pieno il populismo berlusconiano e la demagogia.
Il sindaco ci ha fatto sapere di aver organizzato per il 13 dicembre l'occupazione della Salaria a Posta per protestare contro la mancata erogazione dei 20 milioni per il Terminillo da parte della Regione Lazio e contro la unificazione della presidenza della scuola con Cantalice e per la neve e il ghiaccio presenti sulla strada Morro Leonessa. Vorremmo ricordare al distratto sindaco che sono ormai tre anni che la sua amica Polverini  tiene bloccati i finanziamenti del Terminillo, stanziati grazie al lavoro della Provincia, dei consiglieri regionali e della giunta  di centro sinistra.  Contro l'allora presidente Marrazzo il sindaco si cimentò in un ardito referendum e in una manifestazione, con sci al seguito, davanti alla Regione, e la sua sfrontatezza è arrivata persino a rivendicare, ante-litteram, i meriti di quel finanziamento.
Poi con la giunta di centro destra è calato un silenzio durato tre lunghi anni; oggi, con la Polverini sfrattata ed a pochi giorni dalle elezioni regionali, scende a Posta e non potendo evidentemente criticare solo la sua Presidente, mette in mezzo la Provincia.  Lo fa sapendo che la giunta regionale, come può confermare il consigliere Cicchetti, starebbe finalmente deliberando l'erogazione dei fondi in modo da poter spiegare tra qualche giorno che senza l'occupazione della Salaria il finanziamento sarebbe chiuso in cassaforte.
Con la scuola fa peggio. Mente sapendo di mentire quando omette di dire che Leonessa perde la presidenza solo perché non possiede più i requisiti stabiliti da una legge che porta la doppia firma Gelmini-Tremonti. Lo fa sapendo che la Provincia ha già deliberato di chiedere alla Regione una deroga per le scuole di Leonessa ed Amatrice,  con il consenso dei sindacati. Anche in questo caso e' facile prevedere che si glorierà del successo.
Invece di occupare la Salaria gli consigliamo di scendere fino alla Pisana per convincere i suoi amici ad approvare la proposta formulata dalla provincia. Sulla manutenzione della strada da Sindaco dovrebbe conoscere le difficoltà che vivono i comuni e le province per il taglio delle risorse ma,invece di ricercare collaborazione, preferisce buttarla in caciara.
Al sindaco Trancassini auguriamo un buon inizio di campagna elettorale e una buona riuscita della manifestazione purchè si ricordi, quando risalirà, che senza i finanziamenti ricevuti dalla Provincia, oggi a Leonessa non sarebbe aperta nemmeno Campostella  e che quando arriverà il suo candidato Storace ci faremo elencare i finanziamenti per il Terminillo stanziati da lui negli anni in cui ha governato.