TERMINILLO, LOLLOBRIGIDA: APPROVAZIONE DELIBERA CORONA DUE ANNI DI LAVORO
“L’approvazione da parte della Giunta regionale della delibera per la ripartizione dei 20 milioni di euro destinati al comprensorio del Monte Terminillo corona, seppur con molte settimane di ritardo, oltre due anni di lavoro del nostro assessorato, improntato sullo sviluppo e l’ammodernamento della montagna laziale”. E’ quanto afferma Francesco Lollobrigida, coordinatore provinciale di Roma del Pdl ed ex assessore regionale alla Mobilità. “La Commissione per l’attuazione del protocollo d’intesa approvato il 27 dicembre 2011 – ricorda Lollobrigida – e sottoscritto da Regione Lazio, Provincia di Rieti e dai Comuni di Rieti, Leonessa, Micigliano, Cantalice e Cittareale, aveva infatti stabilito il 5 settembre scorso il quadro di riparto presentato dagli enti locali, che prevede l’assegnazione nei prossimi tre anni rispettivamente circa 6,3 milioni di euro a Leonessa, 6,3 milioni a Micigliano, 3,2 milioni a Cantalice, 2,3 milioni a Rieti, 1,4 milioni a Cittareale e 230mila euro alla Provincia di Rieti. Questi fondi andranno a finanziarie le opere di ammodernamento e sviluppo degli impianti sciistici, nell’ambito di una programmazione omogenea a medio e lungo termine per la messa a sistema dell’intero comprensorio del Terminillo, perseguendo una condizione di auto sostenibilità, con un dimensionamento ottimale e sinergico dei singoli impianti, nella prospettiva di una gestione unica comprensoriale”.
“La provincia reatina ed i comuni del comprensorio attendevano da 30 anni questo tipo di interventi – prosegue Lollobrigida – dopo la crisi nel settore iniziata negli anni ’80, che ha portato alla riduzione del chilometraggio delle piste da sci laziali da 100 a 36 km, e dopo una serie di interventi a pioggia che, senza la giusta programmazione, non hanno portato alcun beneficio. Proprio su questo argomento, sarebbe auspicabile nel prossimo futuro una continuità con il lavoro iniziato dal nostro assessorato, che aveva prodotto una proposta di legge definitiva ‘Legge sulla Montagna’ che per le note vicende non ha potuto avere seguito”.
“Si tratta di una giornata positiva per il comparto turistico laziale – prosegue Lollobrigida – nonostante il ritardo con cui la Giunta regionale ha approvato un provvedimento già pronto da tempo, giunto a deliberazione anche grazie alle pressioni esercitate dal gruppo regionale del Pdl e da sindaci del territorio come il primo cittadino di Leonessa, Trancassini, prima del decisivo intervento del Prefetto”.
“Vorrei infine ringraziare – conclude Lollobrigida – il consigliere regionale del Pdl, Antonio Cicchetti, per l’impegno costante profuso nel raggiungimento di questo risultato, tutti gli amministratori locali con in testa proprio il sindaco di Leonessa per l’impegno e l’amore con cui si occupano del loro territorio e l’assessore Luca Malcotti, per aver rispettato il nostro lavoro e portato a compimento quanto avevamo provveduto a realizzare”.