Terminillo, scompare un bambino
I carabinieri lo ritrovano in un rifugio. Ricerche con motoslitte delle forze dell'ordine
RIETI - Brutta avventura, attimi di paura ma, alla fine, è arrivato il lieto fine. Mattinata di apprensione sulle piste del Terminillo: un bambino di 10 anni, a lezione con altri coetanei con la scuola sci, improvvisamente, è sembrato essere svanito nel nulla sulla pista Togo. Amici e maestri hanno immediatamente iniziato le ricerche e il tam tam via radio si è presto diffuso a carabinieri, polizia, soccorso alpino e agli stessi abitanti della zona, che hanno iniziato a setacciare l'area. Sulla neve, hanno fatto la loro comparsa motoslitte, tra lo sguardo sorpreso di altri sciatori, ignari di quanto stesse accadendo. Forze dell'ordine e operatori hanno controllato ai bordi delle piste, rifugi, locali. Ma, come spesso accade, dietro un pizzico di incoscienza, nei bambini, si nasconde l'istinto di sopravvivenza. E così, inaspettato, dopo poco più di un'ora di apprensione per genitori e amici, è arrivato il lieto fine: da una prima ricostruzione, il piccolo si era allontanato dal suo gruppo e dal suo maestro, iniziando a scendere da solo. Sulla pista, è stato avvicinato da un altro maestro che l'ha accompagnato a valle e ha avvisato gli altri operatori che, a poca distanza dal locale La Capannaccia, l'hanno raggiunto, informando subito parenti e amici. Le sue condizioni erano ottime e l'allarme si è potuto trasformare in un grande sospiro di sollievo.