Corso di SkiMan

Giovanni Torda e il Terminillo PDF Stampa E-mail

LA STORIA DI CASA NOSTRA
Con Giovanni Torda il Terminillo ospitò le gare di sci più importanti d’Europa
Giovanni Torda da segretario provinciale del GUF (gruppo universitario fascista) diede vita a Rieti a molteplici e notevoli iniziative culturali e sportive. Oltre a convegni su intellettuali e filosofi della politica (a volte anche non proprio vicini al fascismo) organizzò 10 edizioni della rinomata Coppa del Direttorio che, insieme al Trofeo bianco del Re, costituiva una delle più importanti competizioni sciistiche d'Europa. Le manifestazioni in questione avevano luogo ovviamente sul monte Terminillo. Ma Torda deve essere ricordato principalmente per un impegno importantissimo che lui s'assunse da politico accorto e non d'occasione: i rapporti culturali con l'estero. Molti studenti reatini, ma non solo, grazie all'iniziativa del segretario del Guf, partirono alla volta di alcune nazioni europee avendo così modo di apprenderne stili di vita, tradizioni e culture diverse. Un ottimo tentativo d'integrazione, oggi decantata da più parte. Una delle mete più frequenti fu l'Ungheria. Per merito di Giovanni Torda, alcuni illustri e interessanti poeti ungheresi come Arpad e Petofi vennero a far parte del patrimonio culturale della gioventù sabina, che ancor oggi ricorda, quelle notti di poesia e dialogo prezioso trascorse a Budapest. Il 6 gennaio del 1938 Torda venne eletto Federale e fu costretto ad abbandonare il suo incarico al Guf. Ecco, brevemente, la preziosa vicenda professionale di un uomo che prese sul serio il suo lavoro, fino in fondo.
di ANDREA LIPAROTO