Corso di SkiMan

Si brinda alla nuova seggiovia PDF Stampa E-mail
Il Messaggero
Lunedì 30 Dicembre 2013 00:58

Si brinda alla nuova seggiovia quadriposto parte il collegamento Campo Stella-Vallorgano
LEONESSA - Partito il conto alla rovescia, a Leonessa, per l'inaugurazione della nuova seggiovia quadriposto che collegherà la stazione base di Campo Stella a Vallorgano. Domani mattina alle 11, il sindaco Paolo Trancassini taglierà il nastro dell'impianto, realizzato a tempo di record dalla Leitner, il primo degli impianti previsti dal progetto di rilancio del Terminillo, finanziato dalla Regione con i fatidici 20 milioni di euro concessi all'indomani della dura battaglia tra Leonessa e Roma che, a fine 2008, arrivò addirittura al referendum per la secessione dal Lazio. I collaudi sono stati tutti superati,una prima tranche di fondi (grazie alla disponibilità della Provincia) sono stati girati alla ditta costruttrice e Leonessa può brindare alla sua stazione sciistica, realizzata con parte dei 6,5 milioni di euro di finanziamenti assegnati al Comune montano che, oltre alla seggiovia, ha chiesto di rinnovare anche la vecchia ovovia per Monte Tilia.
E' solo un primo passo per la costruzione del complicato puzzle di impianti e piste pensate dai comuni di Leonessa, Cantalice, Micigliano e Rieti, per riportare il comprensorio terminillese ad un'offerta minimamente competitiva con le altre stazioni del centro Italia e, forse, anche il passo più facile visto che si tratta «solo» di sostituire una vecchia seggiovia con una nuova, ma il valore dell'impresa di Trancassini va ben al di là dei confini di Campo Stella.
La realizzazione, in soli cinque mesi, della nuova quadriposto è la riprova che l'operazione Terminillo-stazione montana è ormai partita, e che il Consorzio Smile, costituito nei giorni scorsi dai Comuni di Leonessa, Cantalice e Micigliano, è una scatola che comincia a riempirsi di risultati.
di Alessandra Lancia