Stampa
Rassegna Stampa
RietiLife.it
Visite: 1419

“IL TERMINILLO ASSOMIGLIA ALLA BOSNIA ERZEGOVINA DEL DOPOGUERRA”
Sindaco Petrangeli,
siamo in totale disaccordo con il modo con cui “anonimi terminillesi” segnalano quanto di più vero esista qua su: il degrado.
Ma l’ambiguità, la torbidità, le soffiate, gli esposti anonimi, il doppio gioco, sono la triste prassi del Terminillo, corresponsabile assieme alla deprimente classe politica reatina e a chi detiene le redini dell’economia della montagna, del disastro che oggi è il Terminillo.

Ma mentre il modo è disastroso, il contenuto della missiva è ampiamente condivisibile.
Terminillo assomiglia alla Bosnia Erzegovina del dopo guerra più che ad una stazione turistica.
A pochi km da noi, nella terremotatissima provincia de L’Aquila investono sull’unica risorsa che le zone interne hanno: la montagna ed il turismo montano. Discorso trito e ritrito….
E’ passato oltre un mese dalla riunione (14 aprile) e solo oggi (19 maggio) alcuni operai del Comune hanno iniziato a mettere toppe di cemento sulla pavimentazione in porfido.
Tra due giorni arriverà l’anticiclone Africano il nostro principale tour operator e i pochi turisti che saliranno troveranno una bella molazza che impasta cemento e tante nuovissime toppe.
Facciamo turismo così?
Questo, lo apprezzerà, glielo chiediamo senza ambiguità.
Auguri Terminillo.
Dott. Bordi Gianfilippo
Dott. Bordi Raffaele