Rietintasca

Collegamento con il Terminillo solo a chiamata
La A.S.M. Rieti S.p.A. comunica all’utenza le variazioni al servizio di Trasporto Pubblico Locale.
In ottemperanza alle disposizioni emanate relative alle misure per la prevenzione e gestione epidemiologica del COVID-19, a partire da mercoledì 1 aprile e fino a nuova comunicazione la linea 513 per e dal Terminillo, dall’incrocio tra la S.S. 4 Bis e via Kennedy, verrà deviata presso l’Ospedale Provinciale “San Camillo de Lellis” per poi riprendere il percorso originario.

In piena emergenza Coronavirus, non si placano le polemiche sul Terminillo.
Dopo la pubblicazione, da parte del cartello di associazioni, di un video reportage sulle osservazioni inviate alla Regione Lazio contro il progetto TSM2, sono ora gli operatori a farsi sentire.
Maestri di sci, albergatori, ristoratori e lavoratori della montagna non ci stanno e sui social sono centinaia le iniziative nei confronti di chi “sta cercando in tutti i modi di affossare la nostra montagna, senza avere alcuna visione di sviluppo alternativa e contraddicendosi andando in vacanza in Trentino tra Hotel a 4 stelle, spa e piste innevate con neve tecnica”, uno dei commenti su Facebook.

Terminillo, il CAI di Rieti contro lo sviluppo della stazione reatina va in vacanza in Trentino
Scontro aperto tra associazione ambientaliste e operatori economici.
CAI Gruppo Regionale Lazio, WWF Lazio, FederTrek – Escursionismo Ambiente, European Consumers, Italia Nostra – Sabina e Reatino, Mountain Wilderness Lazio, Salviamo il Paesaggio – Rieti e Provincia, Postribù, Inachis sez. Gabriele Casciani Rieti, Altura Lazio, Salviamo l’Orso.
Questo l’elenco delle associazioni promotrici delle osservazioni al progetto di sviluppo e rilancio della stazione turistica reatina. L’avvio, lo scorso 24 gennaio, della Valutazione di Impatto Ambientale ha, infatti, riaperto i termini di 60 giorni durante i quali è possbile depositare presso la Regione Lazio le osservazioni al procedimento.
Da sempre contrari allo sviluppo del comprensorio sciistico terminillese, le organizzazioni ambientaliste ribadiscono il loro “NO” presentando le loro critiche al progetto Terminillo Stazione Montana (TSM 2) che prevede il ripristino, l’ammodernamento e l’ampliamento degli impianti sciistici.